Ancora Ipo

Testimonianza di Vincenza (34 anni, paziente con la malattia di Hashimoto)

Mi chiamo Vincenza ho 34 anni e ho la tiroidite di Hashimoto diagnosticata solo di recente. Dico solo di recente perché per cinque anni e mezzo, ogni endocrinologo incontrato lungo la mia strada, mi dava una diagnosi differente, ma per tutti l’unica cosa da fare era assumere Eutirox!
In questi anni le cose andavano sempre peggiorando ogni sintomo che avevo si amplificava stanchezza eccessiva, tensioni muscolari, pelle secchissima, capelli e unghie deboli, testa sempre ovattata come se fossi sulle nuvole, mentre camminavo avevo continui sbandamenti, aumento di peso ingiustificato, non dormivo bene e al risveglio ero sempre più distrutta. Man man stavo sempre più male fino a quando inizia ad avere forti tachicardie, insonnia sempre più grave, ansia fino ad arrivare ad avere fortissimi attacchi di panico, mai avuti nella mia vita, che mi costringevano ad andare quasi tutti i giorni in ospedale.
Avevo perso il controllo della mia vita! Non potevo fare piu’ nulla, lasciai anche il lavoro, non riuscivo ad uscire di casa, ogni cosa anche la più semplice era diventata per me impossibile, ma tutti gli endocrinologi consultati mi dicevano che i valori erano nel range e che non era assolutamente la tiroide a farmi stare così. Quando domandavo loro, se per caso non fosse stato l’eutirox a farmi stare male, mi sono sempre sentita rispondere che ero un pò ansiosa e che il farmaco non c’entrava nulla.
Consultai ogni specialista dall’otorinolaringoiatria per via degli sbandamenti, il cardiolo, il neurologo etc..etc.. Nell’ultimo anno ho girato un pò tutta l’Italia per consultarne tanti, spendendo tantissimi soldi, ma nessuno sapeva dirmi cosa avevo. Non sapevo più cosa fare. Mi fu consigliato di andare in un grande centro in Toscana dove avrei potuto trovare la soluzione a tutti i miei problemi. Lì per assurdo non solo non fui creduta quando raccontai i miei sintomi e come stavo male, ed era ben visibile il mio malessere, l’endocrinologo mi chiese se facevo uso di droghe, perché non era assolutamente possibile che avevo tutto questo. La tiroide andava bene e l’Eutirox funzionava benissimo perché le analisi lo dimostravano, non lo dimenticherò mai! Ero distrutta e depressa, ma una parte di me, quella che sono sempre stata, mi diceva che non era così! Doveva esserci una soluzione a quell’incubo che vivevo. Incominciai a studiare a fare ogni tipo di ricerca.. scoprii il sito ANCORA IPO! Lessi e rilessi non potevo crederci.. NON ERO PIU’ SOLA! ESISTEVA UN’ALTERNATIVA! Che nessun medico mi aveva mai indicato. Nel frattempo capii documentandomi, perché anche in questo nessun endrocrinologo conosciuto mi aveva mai detto, che dovevo modificare anche la mia dieta eliminando molte cose come glutine, zucchero raffinato, latte e derivati… Da subito notai la differenza; avevo meno stanchezza, mi sentivo meglio e poi arrivò il giorno in cui iniziai con la secca! Adesso sono tre mesi e mezzo che prendo Armour Thyroid e da subito ho notato la differenza rispetto all’Eutirox, la secca non mi fa’ venire la tachicardia! La mia vita è cambiata o meglio ho ripreso a vivere una vita normale! Niente più insonnia, sto perdendo peso, sgonfiandomi dalla ritenzione idrica, il mio volto ha una luce diversa, il mio sguardo e’ ritornato ad essere “presente” come una volta, non ho più forti tensioni muscolari…l’ansia e gli attacchi di panico? Non so più cosa significano!! Ho più energia! Sono tre mesi che mi sono trasferita all’estero per lavoro ho affrontato diversi traslochi, cammino tantissimo a piedi per spostarmi e ogni giorno dico a me stessa “caspita non avrei mai potuto fare tutto quello che faccio adesso se avessi continuato a prendere l’Eutirox” e se non sono io a dirlo a me stessa e il mio compagno a farmelo notare! Ho ripreso a sorridere! Ovviamente non dimentico mai di associare sempre la giusta alimentazione! Sono solo all’inizio e so che andrà sempre meglio!
Non smetterò mai di ringraziare Renate Hoornstra, per aver creato il sito Ancora Ipo così facendo mi ha dato la possibilità di capire che potevo stare di nuovo bene, e il dott.Polimeni che mi segue, il quale è stato il primo medico dopo tanti anni ad ascoltarmi e a chiedermi prima di guardare gli esami che sintomi avevo e come mi sentivo! Senza giudicarmi.

 

Queste sono due foto di me. La prima è stata fatta a fine agosto 2014, stavo male, non riuscivo nemmeno a ridere. La seconda a fine novembre 2014 con 1 mese di secca.

foto voor ritagliataFoto na ritagliata

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggete anche la testimonianza di Michele, il compagno di Vincenza.

Condividi questa paginaTweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someoneShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on Tumblr